Opera Omnia

ASSASSINIO NELLA CATTEDRALE

Musica di scena per l'omonima sacra rappresentazione dall'originale di T. S. Eliot

per coro, dieci strumenti barocchi, percussioni, arpa e organo

regia di LUCIANO MASTELLARI
musica di PAOLO COLOMBO

N.1
N.10
N.11

Esecutori:
CORO JUBILATE LEGNANO,CONCENTO DE PIFARI, direttore: PAOLO COLOMBO




LA MUSICA DI SCENA

Le voci del CORO rappresentano simbolicamente l'emanazione divina, la sinfonia celeste, l'armonia delle sfere, quindi l'Arcivescovo Becket, l'ORGANO funge da "ripetitore" che diffonde il verbo divino, compito peculiare della Chiesa e dei Sacerdoti.

Le PERCUSSIONI esprimono i sentimenti dell'umanitÓ intera, del popolo e dei Cavalieri; infine i FIATI con le loro sonoritÓ sibilanti creano efficacemente un parallelismo tra le Quattro Tentazioni ed il serpente biblico.

Le musiche di scena sono originali, composte elaborando tre temi gregoriani: il Dies irae, sequenza dei morti, il cui tema Ŕ associato all'assassinio di Becket, e due temi attinti dalla produzione compositiva di Hidegard von Bingen (1098-1179), contemporanea quindi alle vicende legate all'Assassinio.

Fu monaca, guaritrice, poetessa e musicista, traspose in musica le sue mistiche visioni.



FOTO DI SCENA


CORO E ORCHESTRA